Emorroidi, come aiuta la natura.

Le emorroidi definiscono lo stato infiammatorio delle vene che terminano nel retto e nell’ ano, le vene interessate si dilatano per indebolimento delle pareti delle stesse, e la causa sta nell’ accumulazione di sostanze estranee che si depositano nei tessuti e cellule oppure da difficoltà circolatorie dovute a fasce, pancere, elastici, busti, calzature strette, anormali gravidanze, infiammazioni a carico dell’utero, tumori uterini; quando derivano da problemi all’utero la causa delle emorroidi è dovuta a un fattore puramente fisico in quanto la presenza in utero determina lo spostamento seppur minimo del retto. Molto più spesso la presenza di emorroidi è comunque dovuta a cattive digestioni che nel tempo provocano stitichezza. Le emorroidi si manifestano con pruriti, dolore e/o sanguinamento o perdita di altri liquidi di rifiuto organico; secondo la naturopatia tradizionale l’estirpazione delle stesse non è consigliata in quanto il corpo espelle sostanze malsane, interrompendo questo processo si potrebbe creare nel tempo un problema più grave che coinvolge gli organi vitali; con l’intervento la malattia muterà soltanto il sintomo.

Consigli di Naturopatia tradizionale: La sedentarietà è spesso uno degli elementi che caratterizzano le persone stitiche e che quindi si espongono al rischio di manifestazione delle emorroidi, camminare giornalmente è un attività che sommariamente non presenta controndicazioni, è un provvedimento terapeutico importante di prevenzione da non sottovalutare in assoluto. Da evitare sono gli sport che comprimono fisicamente la zona, quali ciclismo, moto e equitazione. E’ consigliabile appena svegli bere un bicchiere di acqua naturale tiepida, dopo 10 minuti prepararsi e bere questo decotto depurativo:

15 g. di malva in foglie+ 15 g. di ortica dioica estratto dalla pianta+15 g.di liquirizia estratta dalla radice+5 g. di boldo in foglie, bollire il tutto per 5 minuti in 1 litro e mezzo di acqua, lasciare in infusione per 12 minuti, filtrare e bere tiepida durante la giornata preferibilmente prima di pasti, spuntini e prima di andare a dormire.

Prendersi cura del proprio intestino accertandosi di averlo liberato almeno una volta al giorno, se ciò non avviene naturalmente effettuare un enteroclisma con 2 litri di acqua tiepida oppure fare un lavaggio rettale con un decotto di coda cavallina in queste proporzioni: in 1 litro di acqua fare bollire 30 grammi di coda cavallina per 10 minuti, una volta intiepidita, filtrare e utilizzare.

Si consigliano bagni genitali o semicupi, è sufficiente sedersi in un catino sufficientemente capiente in modo da immergere natiche bacino e addome in acqua tiepida con aggiunta di decotto di malva, camomilla e Achillea 2/3 volte al giorno per 20 minuti per volta, questa pratica agevola lo sfebbrare a livello del ventre.

Consigli di Alimentazione Naturale: si consiglia di normalizzare i processi digestivi preferendo cibi vegetali possibilmente crudi, yogurt e muesli con frutta oleosa ( mandorle, noci etc), assumere del lievito di birra prima dei pasti e nelle dosi indicate dal produttore. Sono alimenti consigliati: Avena, carciofo, carota, castagna, cavolo, ciliegie, lenticchie, limone, mela, mirtillo, orzo, polline, porro, prugna, riso integrale, tarassaco, uva, zucca. Evitare cioccolati, te, caffè, alcol, spezie e alimenti grassi di origine animale .

Consigli di Riflessologia plantare: l’organismo risponde generalmente in modo abbastanza veloce a questo trattamento, soprattutto per quanto riguarda la scomparsa del dolore. Il malessere che deriva dalla comparsa delle emorroidi interessa le logge di intestino, di fegato che governa i muscoli, di milza che controlla la tonicità delle pareti venose e del cuore che governa il sangue; un buon trattamento è quello di trattare in dispersione l’intestino per intero, quindi tenue e crasso e il retto dopo aver trattato approfonditamente fegato e milza, esercitare forti pressioni con le nocche sulla pianta nell’area riflessa dell’intestino in modo da riattivare la circolazione, da ripetere una volta a settimana. Un auto trattamento anche per chi non conosce le mappe riflessogene, è possibile posizionando una pallina da golf (o circa della sua grandezza, anche più morbida può andare bene), sotto la pianta del piede e stando seduti coinvolgere roteando la caviglia tutta l’area cava di entrambi i piedi contemporaneamente o se ciò non è possibile iniziare dal piede sinistro e poi terminare con il piede destro, ripetendo 2 volte al giorno per circa 15 minuti si ottengono buoni risultati e una ripresa generale di tutto l’organismo, il concetto è agevolare notevolmente i processi digestivi in modo che il corpo abbia il tempo di auto rigenerarsi e auto guarirsi, è questo infatti l’istinto naturale di ogni essere vivente.

Consigli di Auricoloterapia e/o Cromopuntura: Si consiglia di trattare la zona del sacro e il punto dell’ipotalamo.

Consigli di Fitoterapia: Ippocastano che ha effetto vasocostrittore ed emostatico (40 gocce 3 volte al dì), oppure Cardo Mariano (30 gocce 3 volte al dì), se le emorroidi derivano da problemi epatici.

Consigli Oli essenziali: Lentisco, da applicare puro, in misura di 1 goccia dalle 3 alle 7 volte al dì, oppure diluito in mezzo cucchiaino di olio di iperico (va bene anche una crema naturale o un gel di aloe biologici e senza alcuna profumazione e additivo chimico), altri OE che possono essere utilizzati in sua mancanza, ma comunque validi al fine terapeutico sono: Cipresso, Elicriso italico,Cisto, Lavanda Spica, Menta piperita ( nelle stesse dosi).

Consigli di Omeopatia:

Aesculus Hippocastanum 5 CH, se le emorroidi sono brucianti e pruriginose ma poco dolorose, si avverte un senso di pienezza nel retto; oppure Muriatic Acidum 5 CH, se le emorroidi si presentano bluastre e si trova giovamento dal calore; oppure Hamamelis 5 CH, se si presentano come le precedenti ma c’è abbondante sanguinamento, Lachesis 5 CH, se i sintomi peggiorano con il caldo, oppure Aloe 5 CH, se le emorroidi si presentano a grappolo, se migliorano con applicazioni fredde e se non si riesce a contenere feci e perdite di muco, oppure  Rathania 5 CH, se il dolore si presenta dopo l’evacuazione. Le dosi consigliate per questi rimedi sono di 5 granuli più volte al dì almeno 15 minuti lontano dai pasti o dall’uso del dentifricio comune.

Consigli di Floriterapia di Bach: il fiore consigliato è Star of Bethlehem, questo è il rimedio che libera dai traumi antichi e nuovi che se non vengono espulsi e abbandonati possono minarci alle radici, l’assunzione può avvenire per via orale in misura di 4 gocce / 4 volte al giorno sotto la lingua oppure assumere localmente 4 gocce con della crema naturale o gel di aloe (biologica senza profumazione, parabeni e additivi chimici) di uno di questi rimedi a seconda di come si manifestano le emorroidi:

Agrimony – se il fastidio è sentito come una tortura continua notte e giorno

oppure

Vervain- quando l’infiammazione è acuta

Oppure

Elm-quando il dolore è intenso e straripante

Oppure

Hornbeam-quando vi è una accertata debolezza della circolazione venosa

Oppure

Chicory+Willow- quando c’è congestione e ritenzione

Ma nel caso in cui le emorroidi sono dovute allo stato di gravidanza utilizzare Walnut, il fiore che accompagna nelle fasi della vita che segnano grandi cambiamenti nella nostra vita.

Altri Consigli di Floriterapia – Californiani “Arnica mollis” ,  Francesi “Arnica montana”, Indiani “Ashoka Flower” , Alaskani “Cotton grass”; questi sono i fiori per chi si sente privo di energia e di forza vitale a causa di uno Choc che influenza  negativamente la persona. L’assunzione avverrà per via orale in misura di 4 gocce / 4 volte al giorno sotto la lingua.

Consigli stretching dei meridiani: riequilibrante per l’elemento TERRA,Posizione seduta in ginocchio sui talloni coi piedi distesi. La schiena diritta, rilassati, inspira ed espira. Porta le tue braccia dietro di te e i palmi delle mani appoggiate sul pavimento, quindi appoggiati, mantenendo le natiche che toccano le piante dei piedi e le ginocchia piegate. Dovresti sentire lo stiramento lungo le tue cosce mentre rimani in questa posizione. Rilassati e respira.. Se non senti le cosce stirare abbastanza, piega le braccia in avanti appoggiandoti ai gomiti quindi abbassati leggermente, prova a sdraiarti indietro fra I tuoi piedi e le natiche sul pavimento.

“La malattia è un processo più che uno stato e la sua manifestazione non è il principio bensì la fine di una viziosa e lenta deviazione elaborata nel tempo”. Ippocrate.

In parte tratto da: La medicina alla portata di tutti di Manuel Lezaeta Acharan, la nuova dietetica di Luigi Costacurta, Reflessologia nauropatica di Catia Trevisani, manuale per l’applicazione locale dei fiori di Bach di Ricardo Orozco, manuale di Riflessologia Plantare di Gabriella Artioli. Schede di Omeopatia pratica di Giorgio Pucci, fiori per curare di Scilla di Massa e Vincenzo Perrone, la bibbia degli oli essenziali di Daniéle Festy, Auricoloterapia di Raphael Nogier.

La Medicina Naturale alla portata di tutti La Medicina Naturale alla portata di tutti 

Manuel Lezaeta Acharan

Compralo su il Giardino dei Libri

La Nuova Dietetica La Nuova Dietetica 

Equilibrio termico del corpo – Combinazioni alimentari – Trofoterapia – Trofologia – Prandioogia – Trofogastronomia

Luigi Costacurta

Compralo su il Giardino dei Libri

Reflessologia Naturopatica + DVD Reflessologia Naturopatica + DVD 

Catia Trevisani

Compralo su il Giardino dei Libri

Manuale per l'applicazione locale dei Fiori di Bach Manuale per l’applicazione locale dei Fiori di Bach 

Il Principio Transpersonale: un efficace strumento di lavoro

Ricardo Orozco

Compralo su il Giardino dei Libri

Manuale di Riflessologia Plantare Manuale di Riflessologia Plantare 

Gabriella Artioli

Compralo su il Giardino dei Libri

Omeopatia Pratica Omeopatia Pratica 

Trattamento delle Patologie Acute con esercizi repertoriali su: Dottrina Omeopatica, Patogenesi, Materia Medica, Scelta del Sintomi Caratteristici

Dr. Zalman Bronfman

Compralo su il Giardino dei Libri

Curarsi da Soli con i Fiori di Bach Curarsi da Soli con i Fiori di Bach 

Un metodo naturale e sicuro per ristabilire l’equilibrio di corpo e mente

Scilla Di Massa

Compralo su il Giardino dei Libri

La Mia Bibbia Degli Oli Essenziali La Mia Bibbia degli Oli Essenziali 

La guida più completa all’aromaterapia

Festy Danièle

Compralo su il Giardino dei Libri

Dizionario Enciclopedico di Neuroauricoloterapia David Alimi Levio Cappello Dizionario Enciclopedico di Neuroauricoloterapia 

Concetti di base, evoluzione della cartografia auricolare, strategie diagnostiche e terapeutiche e note di Medicina Psicosomatica

David Alimi, Levio Cappello

Compralo su il Giardino dei Libri

 

Gaobi.

 


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

Una Risposta a “Emorroidi, come aiuta la natura.”

  1. I savour, lead to I found exactly what I used to be looking for.
    You have ended my 4 day lengthy hunt! God Bless you man. Have
    a nice day. Bye

Lascia un commento