Le dita, cosa simboleggiano secondo le diverse culture.

Per i Dogon, l’indice è il dito della vita, il medio quello della morte. Il medio dela mano sinistra è la sola parte visibile del corpo del morto, per il resto completamente coperto e fasciato in modo rituale. I Dogon dicono che “il morto parla ai vivi con l’aiuto di questo dito”.L’indice è anche il dito del signore della parola e il medio il dito della parola stessa. Il pollice è simbolo di potere per i Bambara, presso i quali i capi portavano un anello da pollice decorato con il segno del fulmine: quando davano un ordine muovendo la mano, minacciavano così il loro interlocutore con il fulmine. Opposto questo dito che rappresenta il potere sociale, il mignolo,  che i Bambara chiamano “il figlio delle dita” possiede il nyama cioè la forza vitale delle altre dita; lo si impiega per la divinazione e per gettare il malocchio. Il dito minore del piede, il mellino, rappresenta la persona intera ed è talvolta ornato con un anello d’argento, simbolo del verbo che abita la totalità del corpo umano, dalla testa ai piedi. Un colpo dato con il mignolo è segno di assenso totale che impegna l’intera persona. Lo spazio che separa l’alluce dal melluce, per i Bambara, ha un significato sessuale, e poichè  essi lo ritengono il centro del sistema nervoso che comanda le corde, cioè i nervi del sesso e dell’ano: è dunque il riflesso delle funzioni di locomozione, di riproduzione e di evacuazione del corpo umano. Di una donna che presenta questa caratteristica del piede molto accentuata, si dirà che ha forti appetiti sessuali e tende al libertinaggio. La tradizione vuole che si leghi all’alluce di ciascuno degli sposi per la notte di nozze, un filo di cotone, il quale aiuterà l’uomo a compiere la deflorazione e la donna a sopportrne i dolori. Sempre per i Bmabara, il pollice incarna la forza, non solo fisica ma anche mentale; questo dito era il prolungamento dell’attività dell’anima e rappresenta anche il lavoro. I Dogon attribuiscono al pollice il valore numerico 3, segno della mascolinità. L’indice è il dito del giudizio, della decisione, dell’equilibrio, del silenzio, dell’autocontrollo; il medio rappresenta l’affermazione della personalità; l’anulare ed il mignolo sono legati alla sessualità, ai desideri, agli appetiti, ma il simbolo dell’anulare è più è più nettamente sessuale e quello del mignolo più esoterico: è il dito dei desideri segreti, dei poteri occulti e della divinazione. Le donne della Nuova Guinea si tagliavano na falange in segno di lutto alla morte del marito. Secondo l’astrologia tradizionale, il pollice è il dito di Venere, l’indice quello di Giove, il medio quello di Saturno, l’anulare il dito solare e il mignolo il dito di Mercurio. Secondo alcune leggende l’eroe rifiuta di nascere dalla vulva e viene al mondo attraverso l’alluce del piede destro della madre, questo secondo i miti Pigmei.

In parte tratto da : il dizionario dei simboli.

Dizionario dei Simboli Jean Chevalier Alain Gheerbrant Dizionario dei Simboli

Miti, sogni, costumi, gesti, forme, figure, colori, numeri

Jean Chevalier, Alain Gheerbrant

Compralo su il Giardino dei Libri

Leggere le Dita dei Piedi Leggere le Dita dei Piedi

Un metodo nuovo ed efficace per capire la personalità

Imre Somogyi

Compralo su il Giardino dei Libri

Gaobi.


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

Lascia un commento