Nell’universo tutto è cibo.

Scegliamo i cibi giusti per nutrire anche l’anima.

Il sé interiore, Atman, é colui che mangia il cibo costituito da ogni cosa. Tutto quello che vediamo è cibo per l’anima. Lo sviluppo dell’anima dipende dalla capacità di mangiare e digerire il cibo che è la nostra vita.

Il cibo è alla base della vita, del prana, della nostra energia vitale. Il cibo trasporta nel corpo la forza vitale e la sostiene. Il tipo di cibo che preferiamo riflette il livello del nostro sviluppo, dalla natura del cibo che scegliamo si deduce lo stadio della nostra coscienza. Yoga e Ayurveda consigliano una dieta puramente vegetariana, chiamata dagli yogi dieta sattvica.

Mangiare è la nostra prima interazione con l’ambiente, se questa attività non è basata su amore e compassione, tutte le altre azioni saranno destinate a portare sofferenza.

Il cibo è la prima forma di medicina ed è la più importante, senza il cibo adatto nessun altra modalità di guarigione può avere efficacia.

Gli yogi sono le persone che al mondo sono più attente alla dieta, non solo sono vegetariani ma evitano cibi preparati industrialmente, cibi fritti e da fast food, si astengono dal mangiare anche aglio e uova oltre agli alimenti che prevedono l’uccisione o il maltrattamento degli animali.

Sarebbe opportuno trarre insegnamento seguirne l’esempio nella nostra quotidianità.

Ayurveda e la Mente Ayurveda e la Mente
Il potere terapeutico della psicologia energetica
David Frawley

Compralo su il Giardino dei Libri

Gaobi


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

Lascia un commento