3^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 3^ chakra, Manipura è di colore giallo nella tradizione, è il chakra di passaggio tra ciò che è materia a ciò che è più sottile ; è il fuoco l’elemento che lo rappresenta, ed infatti il fuoco bruciando scompone qualcosa di fisico in qualcosa di più sottile, perciò il fuoco è cambiamento, se è rivolto nella relazione esterna diviene fiamma, scambio di idee e crescita della personalità, se questo fuoco brucia internamente diviene una bomba di pensieri negativi, un continuo rimuginare, autodistruttivo che crea solo residui da combustione difficili da smaltire.

Nel corpo è localizzato all’altezza dell’ombelico ed è collegato al plesso solare; corrisponde al fegato, al pancreas, allo stomaco, milza e alla funzione metabolica e vegetativa; nel piede è localizzato nel centro della sua concavità; a metà strada tra terra e cielo, tra passato e futuro. Il 3^ chakra da un punto di vista psicologico rappresenta la volontà creativa che porta all’azione nella società, per ottenere riconoscimenti, potere e successo; indica il controllo sulle proprie emozioni, la capacità di prendere decisioni. Quando il 3^ chakra risente di carenza energetica, la persona è timida, insicura, con scarsa autostima, incapace di fare tesoro delle proprie esperienze e ha paura di prendersi le responsabilità delle proprie azioni; perciò spesso delega ad altri e preferisce restare ferma; una buona metafora è immaginare una barca che non naviga, per paura delle correnti e che resta in porto dove le acque ristagnano.

Al 3^ chakra è connesso il senso della vista, chiunque ha problemi di vista sperimenta un senso di tensione a livello del plesso solare, i miopi sperimentano tensione anche a livello del 1^ chakra e filtrano il mondo esterno con paura e insicurezza; mentre gli ipermetropi e i presbiti sperimentano tensione al chakra della gola (legato al comunicare), percependo dal loro filtro rabbia e senso di colpa; infine gli astigmatici percepiscono l’esterno in modo confuso. Quando non si vede la soluzione, il buono delle situazioni è perché il nostro ego ce lo impedisce. Un buon lavoro sul proprio ego è sinonimo di equilibrio del 3^ chakra.

Il giusto scambio energetico in questo chakra si percepisce dal carisma e dal magnetismo che la persona emana, buona energia, persone assertive, decise, e sicure di sé. La persona manifesta una buona gestione di sé, in cui non esiste la prevaricazione, la manipolazione e il controllo dell’altro o eccessivo di se stesso.

Gaobi.

Vedi gli articoli precedenti attinenti:

1^ chakra, in riflessologia plantare.

2^ chakra, in riflessologia plantare.

Conosci i chakra?Individuiamo le zone riflesse nel piede.

 

Adesivo Singolo 3° Chakra Scuro Adesivo Singolo 3° Chakra Scuro  

13×13 Cm

Compralo su il Giardino dei Libri

Incenso Chakra n.3 Manipura Incenso Chakra n.3 Manipura  

Compralo su il Giardino dei Libri

Olio Chakra n.7 Sahasrara - 10 ml. Olio Chakra n.7 Sahasrara – 10 ml.  

Compralo su il Giardino dei Libri

Chakra Set - Bio Luce Chakra Set  

Compralo su il Giardino dei Libri


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

Una Risposta a “3^ chakra, in riflessologia plantare.”

  1. […] 3^chakra, in riflessologia plantare. […]

Lascia un commento