Arrotondiamo gli spigoli per avanzare nella vita senza attriti…

 

Questo è un estratto di un intervista fatta a Sadhguru in cui racconta con la sua  proverbiale simpatia come è più facile avanzare nella personale crescita interiore.

“Tante persona vivono con caos perché qualsiasi passo facciano sono in attrito. La ruota, il cerchio è la figura che ha una resistenza minima mentre avanza. Nell’estremo oriente asiatico una persona illuminata viene chiamata -and- che significa cerchio, qualsiasi cibo essi assumano viene bruciato e diventa un energia ad alti livelli e non corpo. Questo alto livello di energia è  chiamato -Bhanda-  che significa serratura, significa attivare delle serrature per permettere che l’energia assunta si elevi La tua auto ha delle ruote, che forma hanno? Tonde? Quadrate? triangolari? Nonostante siano singolari ammetterai che sono le ruote tonde quelle che ti permettono di avanzare con minore attrito. Nell’estremo oriente asiatico una persona illuminata viene chiamata -angie- che significa cerchio, non perché ha un corpo tondo, ma perché si muove con resistenza minima. Puoi avere una macchina fantastica da guidare, ma togli l’olio e quanto pensi che durerà la tua Jaguar?…Forse 10 minuti o 15 e sarà fusa… La lubrificazione è importante in qualsiasi cosa si muova, è così importante che se vuoi muoverti nel mondo senza essere ben lubrificato vedrai che ogni passo della tua vita sembrerà esserci attrito. Se non c’è lubrificazione nella tua vita essa sarà nel caos, in questa vita sviluppa hojas in modo da attraversare questa vita con attrito minimo, meno attrito hai più cose vorresti fare, quando hai hojas nella tua vita ti succederà che tutto il peso in eccesso comincerà ad andarsene per conto suo, qualsiasi cibo assumano viene bruciato e diventa un energia ad alti livelli e non corpo. Questo alto livello di energia è  chiamato -Bhanda-  che significa serratura, significa attivare delle serrature per permettere che l’energia assunta si elevi.

Quando gli  yogi si nutrono al centro yoga li teniamo completamente separati dagli altri perché altrimenti la gente si spaventa vedendo come mangiano, montagne di cibo eppure perdono peso, essi stanno convertendo la dimensione fisica dell’energia in dimensione non fisica, qualsiasi  cosa consumino viene bruciata e non diventa corpo ma anergia a un altra dimensione. Nello yoga chiamiamo questo processo : rubare alla terra,  perché qualunque cosa tu abbia addosso, l’hai presa in prestito dal pianeta, tutto quello che vuoi se vuoi puoi portarlo in giro ma quando arriva il momento  di restituire, lei lo riscuoterà atomo  per atomo, se tu trasformi questa energia in non fisica, la terra non può riprendersela, se lo farai  ogni giorno svilupperai hojas e vedrai che tutto improvvisamente sembra facilitato”.

Gaobi


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

Lascia un commento