Stitichezza, quanto influisce l’educazione infantile!

Una fra le tante cause possibili della stitichezza, sorge in tenera età, nella fase di educazione al vasino, ed è di tipo psicodinamico. La prima volta che il bambino vede nel vasino ciò che per noi è da gettare nel water, ne è incuriosito e affascinato: lo guarda, lo tocca e, se non si sta attenti, lo vorrebbe anche assaggiare, perchè questo è lo strumento di conoscenza alla sua età. L’evento è comunque importante per lui: è la prima volta che vede qualcosa

Guardare il proprio corpo allo specchio riduce il dolore.

Guardare il proprio corpo è analgesico!

È il risultato di uno studio condotto presso la University College of London da Flavia Mancini, dottoranda del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, e pubblicato su Psychological Science. Contrariamente a quanto si possa pensare, osservare il proprio corpo durante un’esperienza dolorosa può ridurre il dolore percepito.

Se poi il corpo viene ingrandito con un ‘trucco’ visivo, come hanno fatto gli scienziati utilizzando uno specchio, il dolore si riduce ulteriormente. «L’immagine del nostro corpo creata nel cervello ha un forte effetto sul livello di dolore percepito- dice Flavia Mancini, prima autrice dello studio svolto in team con altri ricercatori-.

 

La coppettazione, pratica del benessere.

La Coppettazione coinvolge la creazione di un vacuo o vuoto in una piccola coppetta di bambù, vetro o plastica, che viene applicata in zone molto ampie come la schiena, il collo, gli arti o l’addome, comunque in ogni parte del corpo ove vi sia del dolore, previo massaggio con olio balsamico. Al di la del materiale con il quale sono costruite, le coppette si applicano, innanzitutto, su cute perfettamente rasata e comunque priva di peli, che provocherebbero problemi al mantenimento del vuoto e con due sistemi principali, il fuoco e il vuoto meccanico. Il primo sistema è stato l’unico fino a qualche anno fa e consiste in tre fasi principali :

Lupus e gravidanza, visione olistica.

Secondo la Naturopatia e l’igienismo,  Il lupus non è altro che la manifestazione esteriore di una grave intossicazione interna. La malattia vera non sta nelle chiazze rosse e nei dolori agli arti, ma sta tutta nei veleni chimici depositati all’interno, negli acidi urici, nelle cadaverine, nei minerali inorganici. E sta anche nel sangue denso, nelle digestioni problematiche e nella stitichezza, tutte cose che producono infiammazioni intestinali, congestioni sanguigne, irritazioni e processi infiammatori dislocati dovunque arriva il sangue lipo-tossico,

Ripulitura generale e rivitalizzazione sono la base per riconquistare l’equilibrio perduto

Una persona viva è sempre in grado di guarire e di ridare a se stessa la normalità. A condizione di usare il cuore e il cervello, ma anche la

Le leggi dei 5 movimenti.

1^ legge filosofica dei 5 movimenti, detta Sheng o madre-figlio : ogni elemento è generato da quello precedente che a sua volta genera, nutre e protegge quello che segue; dalla primavera nasce l’estate che produce la terra che sta al centro, che dà vita al metallo da cui viene generata l’acqua.

2^ legge filosofica dei 5 movimenti, è il ciclo ke o nonno-nipote, funge da moderatore del ciclo precedente, infatti il ciclo Sheng è di generazione, di stimolazione, che lasciato a se andrebbe avanti all’inifinito in accelerazione fino

6 regole pratiche da seguire quando si soffre di calcoli renali.

1-    Quando si verifica un problema di calcolosi renale diventa essenziale assicurarsi di idratasi adeguatamente; perciò aumentare l’apporto di acqua a basso residuo, inferiore cioè ai 50 mg. Ma quanto bere? I due litri di acqua da  assumere nell’arco delle ventiquattro ore

Aromaterapia in breve…

L’ aromaterapia si definisce come il trattamento o la prevenzione di disturbi mediante l’uso di oli essenziali.

Molti oli hanno proprietà batteriostatiche, antivirali, antifungine, antinfiammatorie, antisettiche e inoltre molte persone traggono giovamento dal loro impiego per contrastare lo stress, l’ansia e gli squilibri della vita moderna.   Dato che le note olfattive donano armonia e benessere. Una curiosità: sembra che esistano solo sette

Olio essenziale di Angelica, proprietà.

Quest’olio, come il nome stesso suggerisce, aiuta chi lo usa ad essere più aperto verso le energie cosmiche. Per qualcuno, questo significa entrare realmente in contatto con angeli, visioni angeliche o messaggi da parte degli angeli oppure, anche se non si vede e non si sente nulla, avere la forte impressione di una presenza benevola. Per altri, può significare l’entrare maggiormente in contatto con la parte migliore del proprio io. La pianta viene sovente nominata negli erbari medioevali e del Rinascimento come Erba degli Arcangeli, Erba degli Angeli o Erba dello Spirito Santo.

Gelsomino, olio essenziale, proprietà.

Nelle antiche civiltà orientali il Gelsomino era usato nelle cerimonie religiose. In India era ad dirittura considerato un fiore sacro. In Cina i fiori di Gelsomino vengono tuttora impiegati per trattare le malattie epatiche.
Il Gelsomino è una pianta sempreverde rampicante che emana un profumo molto intenso, quasi inebriante. In passato questo fiore come altri fiori bianchi quali Ciliegio, Arancio e Biancospino, era utilizzato per massaggiare il corpo e ottene re un benefico sul sistema nevoso. Pianta originaria della Cina, dell’India e dell’Asia occidentale, è oggi coltivata anche in quasi tutti i paesi mediterranei.

Zenzero, olio essenziale, proprietà.

Lo zenzero ha notevoli proprietà curative e una natura riscaldante, per questa ragione in Oriente è considerato il Re delle spezie. Questa preziosa radice rizomatosa, originaria dell’India ma molto diffusa in tutto il sud est asiatico, merita una trattazione particolare perche è adoperata sia come ingrediente di molte ricette sotiche, sia come elemento di balsami e pomate dalle proprietà analgesiche e curative. Esistono molte