7^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 7^ chakra, Sahashrara è di colore violetto nella tradizione, anche se contenendo lo spettro di tutti i colori degli altri chakra emana una luce di guarigione bianca e oro; comunemente chiamato “chakra della corona”; è situato sulla sommità del capo, si riferisce al rapporto con il padre, l’autorità in generale e Dio, l’elemento immateriale che lo rappresenta è il silenzio.

Nel corpo, il 7^ chakra corrisponde alla corteccia cerebrale, al sistema nervoso centrale, alla ghiandola pituitaria e al pensiero; nel piede è localizzato sulle dita.

Il 7^ chakra da un punto di vista psicologico rappresenta il trascendente, la volontà spirituale, la consapevolezza, l’ordine dell’universo.

Al 7^ chakra rappresenta la connessione con il nostro padre biologico, che diventa il modello relazionale con le autorità in genere e con Dio; quando c’è una separazione fisica o di presenza con il padre, questo chakra è chiuso e si prova uno stato di isolamento, solitudine. I disturbi al 7^ chakra si manifestano con l’insorgenza di tumori, sclerosi multipla, epilessia, sindrome di Down, apatia e confusione e esaurimento nervoso.

E’ molto interessante confrontare il ruolo materno e paterno in questa descrizione del 7^ chakra, in quanto, a differenza della madre che accoglie sempre, anche un figlio capace di fare le peggiori azioni, il padre è meritocratico, lui accoglie solo se sei bravo, se hai un ruolo, se hai successo, se raggiungi degli obiettivi socialmente riconosciuti, e, chi non riconosce l’autorità paterna, al di fuori della famiglia non ha rispetto per alcuna autorità.

Può capitare spesso l’interferenza materna, cioè una madre che cerca di sopperire l’assenza del padre non per forza solo fisica, ma proprio come figura di educatore; non è raro infatti facendo un test di cromo puntura trovare il principio materno in questo chakra, cioè il colore rosso del 1^ chakra al posto del viola, e la persona non ha fiducia in se stessa, è incapace di progettare e portare a termine i compiti, disorientati, in balia del mondo.

Il giusto scambio energetico in questo chakra porta ad esperire il distacco dalla materia, lasciare dietro di noi gli inganni dei sensi per ritrovare la pace anteriore; questo ci porta ad affrontare la vita con maggiore serenità e consapevolezza di chi noi siamo e cosa desideriamo.

Gaobi.

Vedi articoli precedenti correlati:

6^ chakra, in riflessologia plantare.

5^ chakra, in riflessologia plantare.

4^chakra, in riflessologia plantare.

3^chakra, in riflessologia plantare.

2^chakra, in riflessologia plantare.

1^chakra, in riflessologia plantare.

Conosci i chakra?Individuiamo le zone riflesse nel piede.

Adesivo Singolo 7° Chakra Chiaro Adesivo Singolo 7° Chakra Chiaro 

13×13 Cm

Compralo su il Giardino dei Libri

Ciondolo Arcobaleno 7 Chakra - Cuore Ciondolo Arcobaleno 7 Chakra – Cuore 

Ciondolo simbolico a forma di Cuore. Monile di energia, anallergico e privo di nikel, con 7 pietre vere incastonate

Compralo su il Giardino dei Libri

Spilla 7 Chakra Pietre Dure Spilla 7 Chakra Pietre Dure 

Gioielli d’autore fatti a mano artigianalmente

Compralo su il Giardino dei Libri

L'Energia dei 7 Chakra (eBook) L’Energia dei 7 Chakra (eBook) 

Come riscoprire l’energia fisica attraverso gli esercizi di meditazione

Alessandra Pacini

Compralo su il Giardino dei Libri

Campana a Vento - Tutti i 7 Chakra - Dhanvantari Campana a Vento – Tutti i 7 Chakra 

Compralo su il Giardino dei Libri

Braccialetto Cavigliera con Pietre 7 Chakra Braccialetto Cavigliera con Pietre 7 Chakra 

Compralo su il Giardino dei Libri

Atlante dei Chakra Kalashatra Govinda Atlante dei Chakra 

La tua guida verso la salute e la crescita spirituale

Kalashatra Govinda

Compralo su il Giardino dei Libri

Sinergia Chakra 7 - Sahasrara Sinergia Chakra 7 – Sahasrara 

5 ml.

Compralo su il Giardino dei Libri

Incenso Chakra n.7 Sahasrara Incenso Chakra n.7 Sahasrara 

Compralo su il Giardino dei Libri

Incensi 7 Chakras Incensi 7 Chakras 

Compralo su il Giardino dei Libri

Essenza con Suoni per Chakra Essenza con Suoni per Chakra 

Disponiblie in diversi colori e suoni

Compralo su il Giardino dei Libri

 

6^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 6^ chakra, Ajna è di colore indaco nella tradizione, comunemente chiamato il “terzo occhio” o “occhio psichico”, si trova sopra la radice del naso e in mezzo alle sopra ciglia. Il suo principio è quello di imparare ad osservarci dal di fuori, solo in questo modo possiamo divenire consapevoli di “dove” siamo e siamo diretti; osservarci in questa dimensione è difficile e passa sempre e solo attraverso il caos della separazione dal materiale, è qui che avviene la separazione dalla zavorra e tutto il mare di convinzioni annesse; il che non significa rinnegare il materiale e i cinque sensi, ma anche sapere andare altre. Il 6^

5^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 5^ chakra, Visuddha è di colore azzurro nella tradizione, è l’etere l’elemento che lo rappresenta.

Nel corpo il 5^ chakra è localizzato all’altezza della gola, e corrisponde alla ghiandola endocrina della tiroide, laringe, orecchie e accrescimento dello scheletro; ma rappresenta anche la bocca, le mani, le braccia, la pelle e il sistema metabolico; nel piede è localizzato sotto le teste dei metatarsi, sotto i monti.

Il 5^ chakra da un punto di vista psicologico rappresenta la capacità di comunicare con gli altri e di esprimersi con il linguaggio verbale; è questo il luogo del suono, della musica, è vibrazione delle corde

4^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 4^ chakra, Anahata è di colore verde nella tradizione, ma ad uno studio più approfondito, al verde si fonde il colore rosa formando un vortice armonioso che rappresenta il principio dell’amore; qui si manifesta l’equilibrio degli opposti, la co presenza della natura terrestre e celeste, della compenetrazione del principio maschile con quello femminile; è l’aria l’elemento che lo rappresenta.

Nel corpo è localizzato al centro del petto, e rappresenta la funzione del timo e del sistema immunitario per intero, cuore, polmoni, arti superiori e circolazione sanguigna; nel piede è localizzato al termine della

3^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 3^ chakra, Manipura è di colore giallo nella tradizione, è il chakra di passaggio tra ciò che è materia a ciò che è più sottile ; è il fuoco l’elemento che lo rappresenta, ed infatti il fuoco bruciando scompone qualcosa di fisico in qualcosa di più sottile, perciò il fuoco è cambiamento, se è rivolto nella relazione esterna diviene fiamma, scambio di idee e crescita della personalità, se questo fuoco brucia internamente diviene una bomba di pensieri negativi, un continuo rimuginare, autodistruttivo che crea solo residui da combustione difficili da smaltire.

Nel corpo è localizzato all’altezza dell’ombelico ed è collegato al plesso solare; corrisponde al fegato, al

2^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 2^ chakra, Svadhishthana è di colore arancione nella tradizione, è qui che si percepisce tutto con l’istinto e nell’immediatezza, si agisce per impulso; è l’acqua l’elemento che lo rappresenta, il suo fluire e il suo adeguarsi a qualsiasi forma, è la femminilità nella sua accezione totale, che tutto accetta e tutto accoglie. Nel corpo è localizzato a metà tra le pelvi e l’ombelico; corrisponde alle ghiandole surrenali, ai reni e al funzionamento fisiologico dei sistemi che governano i fluidi; nel piede è localizzato nella concavità del piede appena sopra il calcagno. Il 2^ chakra da un punto di vista psicologico rappresenta la

1^ chakra, in riflessologia plantare.

Il 1^ chakra di colore rosso nella tradizione, è legato all’elemento terra, è qui che si genera l’energia primordiale, creatrice, è la forza della procreazione che si ripete, energia di base che non deve mai mancare; fisicamente si riferisce agli arti inferiori, pavimento pelvico, colonna vertebrale, parte bassa dell’intestino, organi della riproduzione, sistema nervoso centrale e senso dell’olfatto.

Il 1^ chakra nel piede è localizzato nel tallone.

Il 1^ chakra da un punto di vista psicologico rappresenta il modo in cui siamo stati educati ad affrontare la

Crampi, dolori muscolari e riflessologia plantare.

Il fegato governa i muscoli, i legamenti e i tendini e la sua salute si manifesta nelle unghie. Se il sangue del fegato è insufficiente e non riesce a nutrire tendini, muscoli e legamenti, si possono manifestare spasmi, insensibilità degli arti, difficoltà di flessione e di stiramento; le unghie sono sottili, fragili e pallide. Quando il sangue del fegato è abbondante i tendini sono flessibili e le unghie rosee e umide. L’essere umano sente piacere e dolore e fa esperienza contemporaneamente sia fisicamente

Circolazione sanguigna e riflessologia plantare.

Il sangue circola in un sistema chiuso di canali, le arterie, le vene, i capillari sanguigni, sotto la continua spinta dell’infaticabile muscolo cardiaco ed assolve a due importantissime e vitali funzioni: nutritizia e depuratrice. La funzione nutritizia di fornire ad ogni singola cellula dei

Crudismo.

L’uomo  è biologicamente e fisiologicamente programmato per mangiare senza l’uso del fuoco, come tutti gli altri animali. Non rispettare le regole della natura ha i suoi contro: nessun altro animale come l’uomo e gli animali addomesticati  che mangiano cibi lavorati soffrono di tanti malesseri.