Ghiandola pineale, perché stimolare la zona riflessa.

La ghiandola pineale è tra gli argomenti meno diffusi dalla medicina; l’argomento sembra essere tabu. Scoperte attuali mostrano che il sistema di funzionamento è attualmente quasi del tutto inibito negli umani. Sarebbe una grossa sfida per i trattamenti complementari alla medicina tradizionale ,portare la ghiandola pineale al massimo della sua funzionalità per la crescita spirituale negli esseri umani.

Nella storia dell’umanità esistono storie e leggende che narrano di creature meravigliose e/o di esseri umani che hanno raggiunto livelli mistico-magici o di persone divenute immortali che oramai siedono a fianco degli Dei.

Quando la ghiandola pineale è al massimo del suo funzionamento il corpo ripara se stesso, perciò ricerca sempre lo stato ottimale di salute, rallentando al massimo l’invecchiamento cellulare.

La PNEI (psiconeuroendocrinoimmunologia) è la scienza che studia le risposte chimiche del còrpo agli stati di coscienza: comprendendo i principi di armonia su cui si basa la Vita, Scienza e Spirito possono unirsi in modo armonico nel corpo dell’uomo, determinando un conseguente stato di benessere, condizione necessaria al fine di manifestare il Sé.

Forse il Santo Graal è qualcosa che non è mai stato trovato per il semplice fatto che È SEMPRE STATO DENTRO DI NOI?

approccio esoterico volto alla scoperta di sé
Tra i misteri dell’universo, il cervello umano è uno dei più’ enormi, ma può essere che un nocciolino così piccolo e così protetto all’interno del cranio abbia un importanza fondamentale per la crescita spirituale umana?

Iconograficamente rappresentata come una pigna, conosciuta anche con il nome di epifisi, mediante i suoi messaggi ciclici ormonali, i ritmi circadiani giorno-notte, sostiene la difesa contro virus, batteri e l’insorgenza di tumori.

In particolare, mantiene l’efficacia del sistema immunitario e quindi la difesa contro ogni tipo di malattia, dovuta a quello squilibrio che porta, poi, alla manifestazione del «programma di invecchiamento».

La melatonina è una molecola dal potenziale energetico immenso che viene prodotta dalla ghiandola pineale situata nel nostro cervello. Con l’avanzare dell’età la produzione di questa sostanza diminuisce e il nostro organismo interpreta questo calo come un ordine a invecchiare. Ristabilire i valori giovanili di melatonina ci aiuterà a spianare la strada verso una libertà finora impensabile, per avvicinarci a quel Dio che non sapevamo di avere in noi.

Studi complementari hanno visto l’influire negativo dell’integrazione di fluoro nell’organismo umano, il fluoro porta alla calcificazione della ghiandola pineale, eliminando o riducendo al massimo la sua funzionalità. Purtroppo l’integrazione di fluoro è consigliata da luminari che si occupano di odontoiatria infantile, perciò l’opinione si divide, si scinde in due opposte visioni, una che ritiene che la presenza di fluoro nell’ organismo sia necessaria per prevenire la carie e l’altra che vede invece la necessità di agire per la vitalità e il risveglio fino alla massima funzionalità della ghiandola pineale.

Io riflessologa, plantare, palmare e facciale consiglio vivamente di stimolare con costanza la zona riflessa, se ti interessa conoscere le tecniche per l’auto stimolazione, contattami!

Di seguito ti propongo del materiale molto interessante da cui ho preso anche diretto spunto per la stesura di questo breve articolo, rispetto ad un argomento molto vasto e di interessante approfondimento.

Gaobi

Life - I Segreti della Ghiandola Pineale Life – I Segreti della Ghiandola Pineale

Arcangelo Miranda, A.M. King

Compralo su il Giardino dei Libri

La Ghiandola Pineale (eBook) La Ghiandola Pineale (eBook)
La splendida connessione tra cervello e anima
Fulvio D’Avino

Compralo su il Giardino dei Libri

La Chiave della Vita La Chiave della Vita
Con la Melatonina l’inversione dell’invecchiamento nella Ghiandola Pineale
Walter Pierpaoli

Compralo su il Giardino dei Libri

La Vita dei Chakra La Vita dei Chakra
Il massaggio riflesso e la psicologia del corpo per l’autoguarigione (dalla ghiandola di Luschka alla ghiandola Pineale)
Debora Benini

Compralo su il Giardino dei Libri

Vivere naturalmente nella gioia.

Spesso arrivano da me persone che mi
raccontano in confidenza  di sentirsi male, a disagio, colpevoli perché si lasciano
turbare ed inquietare da ciò che vedono alla televisione, io le capisco, ciò
che ci viene proposto è violento, spaventa, incupisce, preoccupa,  ciò che si trova all’esterno di noi crea
diffidenza, ci si sente impotenti.

Anche chi dovrebbe fare solo informazione, arricchisce i

Lavanda, olio essenziale, proprietà.

La lavanda si trova in natura in forma spontanea o coltivata con il nome di

Lavanda extra, officinalis o augustifolia fragrans di tipo spontaneo in terreni calcarei e assolati, si trova in piccoli cespugli dai lunghi steli radi e sottili,fornisce un essenza molto potente e pregiata, costosa e difficile da trovare in commercio,

Lavanda fine, officinalis o vera o augustifolia delphinensis di tipo spontaneo in cespugli più grandi della lavanda extra, ha spighe con steli più robusti e dal colore più chiaro dellaprima, l’essenza è si pregiata ma meno costosa della precedente.

Il nostro meglio, senza aspettative ma con fiducia.

C’è un detto :”Fidati di Allah, ma prima di tutto lega il tuo cammello” :questo detto è legato a un racconto:

un maestro era in viaggio con uno dei suoi discepoli, il quale aveva il compito di occuparsi del loro cammello, una sera rientrarono tardi ed erano molto stanchi, così il discepolo non legò il cammello vicino all’uscio di casa e pregò  chiedendo al suo Allah di prendersi cura lui del suo cammello

Bagni, benessere psicofisico emozionale…

L’acqua mi avvolge, mi sostiene, mi massaggia; mi fa tornare bambina, regredire allo stato fetale. L’elemento liquido è un esperienza continua, capace di liberare la mente, tonificare il corpo, rendere fluidi i pensieri. In acqua le braccia, le gambe e il corpo intero si muovono sospesi in un altro elemento, riesco a volare nella trasparenza, libera dai vestiti, allento le tensioni della giornata.

I benefici dell’esercizio fisico!..No scorciatoie sedentarie per stare bene!

L’esercizio fisico migliora le nostre condizioni generali, il sistema cardiocircolatorio, il sistema immunitario,  ossigena le cellule, rinforza il cuore, protegge le articolazioni, ritarda l’invecchiamento, combatte la depressione, scarica le tensioni, rafforza, regolarizza il colesterolo, riduce il carico glicemico,  favorisce il transito intestinale, contrasta il formarsi dei tumori, regolarizza il livello di cortisolo, esso

Bagni di vapore

Le origini del bagno di vapore, le troviamo nella cultura indiana d’ America; in quella turca, romana e nelle nordiche: finlandese e svedese.

Oggi nella medicina naturale è divenuto la quotidiana pratica terapeutica e preventiva grazie agli studi di Emanuel Lezaeta Acharan che sin dal 1923 formulò il concetto biofisiologico dell’equilibrio termico tra le temperature interna ed esterna del corpo con i suoi “lavaggi del sangue”.

La spiegazione scientifica dei benefici derivanti dai bagni di vapore o lavaggi del sangue relaziona le reazioni del sistema nervoso e le dinamiche della funzione della pelle, del sistema vascocircolatorio del sangue e l’equilibrio umorale. L’effetto indubbio che si ottiene sull’organismo è quello di purificarlo e stimolare nel contempo le difese organiche.

E’ indicato nei casi influenzali ma senza febbre, nelle brochiti e malattie respiratorie, come sano rituale disintossicante, nei reumatismi, nelle artriti e artrosi.

E’ indicato un bagno alla settimana per la depurazione degli organi e tessuti, ma i bagni se ne possono fare due o tre alla settimana in fase acuta.

Ogni corpo ha una diversa reazione più o meno evidente nel tempo, ma senza dubbio questa avviene e se ne avvertono i benefici, regolarizza l’intestino, si attenuano i dolori i n genere, migliora la salute e bellezza della pelle, migliora il buonumore e la lucidità mentale.

Si consiglia di idratarsi bevendo dell’acqua in abbondanza nelle ore precedenti e successive al trattamento agevolando così il ricambio dei liquidi corporei.

Gaobi

Trattando belle anime attraverso i piedi….

Manuale Pratico di Reflessologia Zu All’inizio del mio cammino sulla via della Riflessologia del Piede il mio entusiasmo era tale che toccavo i piedi di tutte le persone che frequentavo fino a togliergli le scarpe personalmente se si dimostravano restii a farlo.
Non vedevo nient’altro che piedi.
Passò del tempo e un giorno presi coscienza che la maniera di trattare i piedi non era più la stessa.
… Non stavo più massaggiando semplicemente piedi, ma stavo massaggiando piedi di persone.
Trascorse del tempo e riflettendo sul cammino percorso m’accorsi che la mia attenzione si era spostata, il mio lavoro mi appariva diverso: ora stavo massaggiando persone attraverso i piedi.
Il Tao è continua evoluzione e oggi il mio lavoro mi porta a massaggiare l’anima delle persone attraverso i piedi.                                                      Laozu Baldassarre  

Per chi sa, per chi pensa di sapere, per chi vuole apprendere

Laozu Baldassarre

Compralo su il Giardino dei Libri

 

 

Mix energetico di oli essenziali.

La concezione olistica vede l’elemento vegetale come un individuo vivente e  completo in sé che si rispecchia appieno anche nell’essere umano, a metà tra la terra e il cielo, le radici dell’albero come fossero i piedi dell’uomo, il tronco come fosse il corpo, le foglie come fossero la testa e braccia dell’uomo.

Il mix energetico di oli essenziali di seguito proposto per l’esecuzione di un massaggio agli oli essenziali ha effetto di ri bilanciamento, ovvero di connessione, così come

Il riflesso, risposta involontaria verso il benessere!

Le Catene Lineari del Corpo e dello Spirito davanti alla Metapsicologia 

Telpatia e telediagnosi – Le placche cutanee che permettono di influenzare lo stato di salute e di estendere le investigazioni al di là del mondo sensibile
€ 14,80

Il riflesso è una risposta involontaria e  obbligata  a uno stimolo che parte dai recettori nervosi esterni o da quelli interni e trasmesso al midollo spinale attraverso vie centripete ben definite. Tale risposta può interessare muscoli striati, lisci, apparati effettori, come visceri, vasi etc…

le leggi psicosomatiche, scoperte nel 1908 dal Professor Calligaris, sono 4:

1-la stimolazione di un punto specifico provoca sempre gli stessi riflessi nervosi primari, distanti dal punto di stimolazione, detti di “repere”;

2- la stimolazione di un punto specifico provoca un riflesso nervoso secondario in un punto localizzato di un viscere, di un segmento nervoso e di un elemento psichico;

3-la stimolazione dello stesso punto provoca sempre identiche reazioni a catena;

4-la stimolazione può derivare da qualunque elemento della catena dei riflessi: psiche, segmento nervoso, viscere, cute e non solo attraverso il tatto ma anche attraverso la vista, l’udito, il gusto e l’olfatto.

Gaobi.