Essicare per avere cibi sani e gustosi.

Mix di cibi essicati

Togliere l’acqua contenuta negli alimenti tramite del calore o dell’aria, è un metodo di conservazione molto antico, unico metodo quando ancora non esistevano altri metodi di conservazione dei cibi.

Se proviamo a lasciare un pezzo di mela, un limone, della cipolla o qualsiasi altro cibo, dopo qualche giorno di osservazione, vediamo che tutti cambiano la loro consistenza relativamente all’ambiente in cui si trovano.

In un ambiente umido e buio tenderanno ad ammuffire ed a marcire per andare ad alimentare altri microorganismi ed insetti che vivono in quell’ambiente, se sono in un ambiente asciutto ed assolato tenderanno ad assumere un aspetto quasi legnoso e scolorito per diventare alimento di altri insetti o animali di quel determinato ambiente.
Tutto ciò è normale, tutto il biodegradabile si trasforma per rinnovarsi in una continua catena biologica.

Ogni giorno mangiamo prodotti essiccati: cereali e legumi, mais, soia, ortaggi, etc.
Conservare nel tempo i prodotti del proprio orto o frutteto evita gli sprechi di cibo e siamo sicuri di mangiare durante tutto l’anno prodotti biologici di alta qualità nutrizionale.
Nella nostra società che và sempre di corsa e acquista sempre più cibi pronti veloci nel consumo, si sta perdendo questa funzionale e sana tradizione dell’essicazione dei cibi.

Investendo in un buon essicatore è possibile effettuare una sana essiccazione direttamente in casa, indipendentemente dal possedere un luogo all’aperto e sicuro dagli agenti esterni in cui poter essicare.

Gaobi

Bagni di vapore

Le origini del bagno di vapore, le troviamo nella cultura indiana d’ America; in quella turca, romana e nelle nordiche: finlandese e svedese.

Oggi nella medicina naturale è divenuto la quotidiana pratica terapeutica e preventiva grazie agli studi di Emanuel Lezaeta Acharan che sin dal 1923 formulò il concetto biofisiologico dell’equilibrio termico tra le temperature interna ed esterna del corpo con i suoi “lavaggi del sangue”.

La spiegazione scientifica dei benefici derivanti dai bagni di vapore o lavaggi del sangue relaziona le reazioni del sistema nervoso e le dinamiche della funzione della pelle, del sistema vascocircolatorio del sangue e l’equilibrio umorale. L’effetto indubbio che si ottiene sull’organismo è quello di purificarlo e stimolare nel contempo le difese organiche.

E’ indicato nei casi influenzali ma senza febbre, nelle brochiti e malattie respiratorie, come sano rituale disintossicante, nei reumatismi, nelle artriti e artrosi.

E’ indicato un bagno alla settimana per la depurazione degli organi e tessuti, ma i bagni se ne possono fare due o tre alla settimana in fase acuta.

Ogni corpo ha una diversa reazione più o meno evidente nel tempo, ma senza dubbio questa avviene e se ne avvertono i benefici, regolarizza l’intestino, si attenuano i dolori i n genere, migliora la salute e bellezza della pelle, migliora il buonumore e la lucidità mentale.

Si consiglia di idratarsi bevendo dell’acqua in abbondanza nelle ore precedenti e successive al trattamento agevolando così il ricambio dei liquidi corporei.

Gaobi

Te Bancha delizioso e curativo!

Tè Bancha Il te Bancha , detto anche te dei tre anni, è comunemente usato in Giappone e per le sue proprietà è considerata una deliziosa bevanda curativa.

Il te Bancha rispetto al te verde ha un contenuto di teina molto inferiore perché raccolto a fine stagione, ma contiene una buona quantità di vitamina A e niacina (vit. B3) e calcio e ferro.

Il te bancha ha notevoli benefici sul nostro organismo:

1-migliora la digestione,

2-depura favorendo la diuresi,

3-è un ottimo antiossidante,

4-accelera il metabolismo,

5-è energetico

Il consumo del  te bancha non ha effetti collaterali,  contenedo pochissima teina può essere bevuto anche dai bimbi, è indicato in caso di anemia per il suo notevole apporto di ferro.

gaobi

Compralo su il Giardino dei Libri

Tè Verde Bancha Biologico Giapponese Tè Verde Bancha Biologico Giapponese

Tè verde tra i migliori e prestigiosi del mondo

Compralo su il Giardino dei Libri

I benefici dell’esercizio fisico!..No scorciatoie sedentarie per stare bene!

L’esercizio fisico migliora le nostre condizioni generali, il sistema cardiocircolatorio, il sistema immunitario,  ossigena le cellule, rinforza il cuore, protegge le articolazioni, ritarda l’invecchiamento, combatte la depressione, scarica le tensioni, rafforza, regolarizza il colesterolo, riduce il carico glicemico,  favorisce il transito intestinale, contrasta il formarsi dei tumori, regolarizza il livello di cortisolo, esso

Eucalipto, olio essenziale, proprietà.

L’olio essenziale di EUCALIPTO stimola l’energia di tipo Yin,  è un essenza di Testa, il suo profumo viene immediatamente recepito dal sistema nervoso, ha una vibrazione alta e sottile, l’essenza è fresca e come tutte le note di testa ha un effetto calmante, come un raggio di luce che arriva allo spirito,la sua essenza si dissolve velocemente nell’aria lasciando una piacevolissima sensazione di leggerezza, risolleva l’umore e porta chiarezza di idee.

Il Pranayama, il Ki, il Chi…Energia Vitale.

Prana è un termine indiano, equivale al KI, termine giapponese,o al CHI, termine cinese, può essere tradotto come FORZA VITALE. La pratica del pranayama incrementa il proprio fabbisogno di ki; infatti più ki si dona e più ki si riceve. Alo stesso modo quando trattiamo una persona con lo shiatsu o altro trattamento olistico, se siamo consapevoli di donare il ki, riceveremo in cambio altrettanto ki; è in questo modo che il praticante esegue massaggi senza provare fatica.

Bagni, benessere psicofisico emozionale…

L’acqua mi avvolge, mi sostiene, mi massaggia; mi fa tornare bambina, regredire allo stato fetale. L’elemento liquido è un esperienza continua, capace di liberare la mente, tonificare il corpo, rendere fluidi i pensieri. In acqua le braccia, le gambe e il corpo intero si muovono sospesi in un altro elemento, riesco a volare nella trasparenza, libera dai vestiti, allento le tensioni della giornata.

Il nostro meglio, senza aspettative ma con fiducia.

C’è un detto :”Fidati di Allah, ma prima di tutto lega il tuo cammello” :questo detto è legato a un racconto:

un maestro era in viaggio con uno dei suoi discepoli, il quale aveva il compito di occuparsi del loro cammello, una sera rientrarono tardi ed erano molto stanchi, così il discepolo non legò il cammello vicino all’uscio di casa e pregò  chiedendo al suo Allah di prendersi cura lui del suo cammello

I punti riflessi.

Tutto il corpo umano è sede di punti riflessi sui quali è possibile agire per alleviare dolori e tensioni; esistono però zone in cui le concentrazioni nervose sono più massicce, queste zone sono collocate nelle parti più periferiche del corpo: la testa, le mani e i piedi che costituiscono

Riflessologia plantare in caso di ansia, digestione lenta e cefalea.

Il riflessologo con una attenta indagine visiva e tattile è in grado di cogliere particolari sul tratto riflesso dello stomaco e del primo tratto digestivo che sono chiari segnali e  indicano al professionista la via da seguire durante il trattamento stesso.

La zona riflessa dello stomaco si può presentare con rigonfiamenti,indurimenti, solchi profondi e/o dolorosa in risposta alla pressione; il trattamento è sempre diverso per ogni persona, ma si differenzia ancora di più a seconda delle cause che scatenano la sofferenza.