L’olfatto…al contrario degli altri sensi riceve stimoli anche contro il nostro volere..

 

Abbiamo esperienza del mondo attraverso i sensi:  tatto, vista, udito, gusto , olfatto, ma Kant sosteneva che l’olfatto è “il più superfluo ed ingrato di tutti i sensi”. In effetti, nei processi cognitivi le informazioni fornite dal’olfatto sono meno rilevanti di quelle che riceviamo dalla vista e dall’udito, e l’olfatto resta impenetrabile al meccanismo del linguaggio. Eppure, come mammiferi, siamo sopravvissuti nella storia evolutiva grazie a questo senso, che ci ha garantito nella ricerca del cibo, nella scelta sessuale, nella identificazione del predatore e delle sostanze tossiche.

Nel 1923 pubblicavano “L’azione delle essenze sul sistema nervoso” dimostrando con chiarezza

Orecchio-acufene, visione olistica.

I medici usano il termine acufene per indicare la situazione in cui viene percepito un rumore in una o in entrambe le orecchie, oppure nella testa, anche se dall’esterno non proviene alcun suono.

Alcune persone percepiscono tintinnii o altri suoni immediatamente dopo l’esposizione a rumori molto forti, come ad esempio dopo un concerto, ma il rumore percepito dopo un po’ sparisce. Altre persone, invece, dicono di sentire un rumore flebile ogni volta che prestano attenzione, ma la maggior parte di esse non può

Frullato di ananas e arance.

La combinazione di due frutti acidi come ananas e arance dà un gusto tropicale, un delicato equilibrio  tra aspro e dolce;

frullare assieme:

una fetta d’ananas di circa 4 cm e una spremuta di 4 arance;

 

Insalata di carote e mandorle.

1 mela,

succo di mezzo limone,

400 g. di carote,

4 rametti di prezzemolo,

100 g. di mandorle tostate,

1 gambo di sedano,

unire la mela gratugiata con il succo del  limone, le carote gratugiate, il prezzemolo tritato, le mandorle tagliate a pezzetti e il sedano tagliato molto fino.

Gaobi.

Polpette ai semi di girasole.

Per8/10  persone:

cuoci riso integrale in modo da ottenerne una grande tazza da colazione,

frulla insieme

1 cipolla piccola,

1 spicchio di aglio,

2 carote medie,

2 gambi di sedano ,

4 foglie di basilico,

2 rametti di prezzemolo,

mettile poi a scolare in un colino per eliminare il liquido in eccesso, (che comunque è molto nutriente e consiglio di berlo in breve tempo)

frullare poi 250 g. di semi di girasole ma in modo grossolano,

frullare il riso cotto in precedenza,

amalgamare il tutto, aggiungendo:

4 cucchiai di salsa di soia(shoyu);

con il composto ottenuto, forma delle polpette schiacciate, adagiale su un foglio di carta da forno in una teglia e cuoci per 40 minuti a 180°,

ricorda di girarle a metà cottura.

Il riso integrale, volendo può essere sostituito in tutto o o in parte da patate bollite o cereali misti cotti precedentemente.

Gaobi.

 

 

Condizionamenti e evoluzione personale.

E’ difficile abbandonare i condizionamenti, soprattutto quello che porta a pensare al corpo come qualcosa da sottomettere, in antagonismo con l’anima. E’ difficile perchè molto antico; ma può essere e deve essere abbandonato: se non lo si fa, non è possibile alcuna evoluzione, ne alcuna crescita interiore. Purtroppo i preti di tutte le religioni hanno insegnato a vivere il corpo come qualcosa di

L’esistenza ti ama!

Siamo al mondo perchè l’esistenza ci ama. Il semplice esistere è una prova sufficiente che questo cosmo ha bisogno di noi. Non siamo al mondo per puro caso, siamo essenziali!Il tuo esistere non è una mera coincidenza:sei fondamentale!Senza di te l’universo sarebbe estremamente povero.E la cosa non deve alimentare il tuo egoismo, perchè è vera per ciascun essere umano e non solo per

Il corpo grida ciò che la bocca tace…..

“Il corpo grida ciò che La Bocca Tace.

La malattia è un conflitto tra la personalità e l’anima. Molte volte: Il raffreddore, Il dolore di gola “tampona” quando non è possibile comunicare le afflizioni…

15 regole anti stress.

1- cercate di semplificare al massimo la vita evitando di sovra caricarvi di compiti!

2-coltivate interessi che divertono ed appassionano, rifuggite dalla noia!

3-imparate a dire di no a coloro che chiedono troppo!

4- quando dovete stare in attesa (traffico, uffici…) fate respiri lenti e profondi!

5-trovate modi per dare sfogo alla rabbia! (…non possiamo sempre prevenirla!)

6-ogni giorno fate qualcosa di piacevole e gratificante!

7-ciò che vi crea ansia affrontatelo al più presto e passate ad altro!

8-sorridete spesso! Sorridete a tutti! Ricaricherà di buona energia chi dà e chi riceve!

9-fate sempre solo una cosa alla volta con concentrazione!

10-non sentitevi costretti a soddisfare le esigenze degli altri, allontanate i sensi di colpa!

11-pensate positivo! Non esiste una situazione negativa in assoluto!

12-amate ogni cosa che fate e vi sentirete amati!

13-approfittate di ogni occasione per ridere! ( è il migliore anti stress naturale)

14-sentitevi sempre liberi di scegliere! ( non per compiacere gli altri così eviterete i rimpianti e i rancori)

15-cantate! ( è liberatorio e scarica la tensione!)

Gaobi

Approccio alla musicoterapia.

Introduzione alla Musicoterapia Quella che segue è una definizione “ufficiale”: La musicoterapia è una tecnica che utilizza la musica come strumento terapeutico, grazie ad un impiego razionale dell’elemento sonoro, allo scopo di promuovere il benessere dell’intera persona, corpo, mente, e spirito.  

 

Alberto Ezzu, Roberto Messaglia

Compralo su il Giardino dei Libri

 

 

Oggi vi sono diversi approcci alla musicoterapia, diverse metodologie, che hanno prodotto diverse musicoterapie, con un ampio spettro che va dall’approccio pedagogico, a quello psicoterapeutico a quello psico acustico.
La musicoterapia viene impiegata in diverse campi, che spaziano da quello della SALUTE, come prevenzione, riabilitazione e sostegno, a quello del BENESSERE al fine di ottenere un migliore equilibrio e armonia psico-fisica.