Lingua e benessere.

Nella diagnostica cinese viene presa in considerazione anche la lingua, osservandola durante la giornata si vede che muta rapidamente per adattarsi alle situazioni mutevoli che affronta l’organismo. Dal corpo della lingua si capisce subito se il livello energetico è alto o basso, a tal proposito un indicatore importante  è l’impronta lasciata dai denti sulla lingua, se è abbastanza evidente indica una carenza, una energia carente. Una lingua invece a “carta geografica” indica una carenza di vitamina B12 (che troviamo nei prodotti di origine animale e in alcune alghe marine), mentre una glossite atrofica ovvero una lingua liscia è conseguenza di uno stato anemico, se invece è gonfia e umida siamo in presenza di un eccesso di liquidi. Una interpretazione sulla base dei 5 elementi della medicina tradizionale cinese, ci dice che: una lingua rossa è associata al fuoco, spesso si hanno delle pustole sulle papille gustative sul lato destro (riferite al fegato); se la lingua è pallida e tende all’asciutto si riscontra una carenza energetica polmonare; se la lingua tende ad un colore blu-viola indica stasi sanguigna, espressione di patologia da freddo; se la lingua è rivestita da una patina giallastra ci indica calore-umido e quindi riguarda stomaco, milza e pancreas. E’ molto indicativa la mappa riportata in alto.

E’ consigliabile pulire bene la lingua alcune volte durante la giornata prima di osservare se gli organi sono in buon equilibrio; a tal proposito è molto utile il nettalingua.

Nettalingua Nettalingua

Compralo su il Giardino dei Libri

gaobi.


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

Lascia un commento