Ingredienti per una vita sana e felice…

gioco
“L’uomo è molto più vicino a se stesso quando raggiunge la serietà di un bambino che gioca.” – Eraclito.  Dietro il detto che il gioco è il lavoro del bambino c’è una profonda verità. Il bambino che si concentra nel gioco è in un mondo a sé, magari impegnato in una furiosa battaglia sul ponte di una nave pirata o intento a sfrecciare tra i pianeti in una navicella spaziale. In questa situazione, il bambino è completamente concentrato su quello che sta facendo.Il gioco mette a disposizione dei bambini gli ingredienti necessari per: 

  • la socializzazione: sviluppo delle capacità di lavorare in gruppo e “intelligenza emotiva”
  • lo sviluppo della coordinazione fisica e delle capacità motorie: i bambini acquisiscono le capacità motorie più importanti prima dei sei anni
  • lo sviluppo intellettivo

Tutte queste facoltà sono essenziali per la sopravvivenza della razza umana. Secondo la filosofia Lappset, il bambino non impara solo con la mente ma con tutto il corpo. L’integrazione tra attività fisica ed apprendimento è la più compiuta realizzazione del famoso proverbio “mens sana in corpore sano”.

B.I.L. - Benessere Interno Lordo B.I.L. – Benessere Interno Lordo 

Le filosofie orientali per la crescita delle persone e delle organizzazioni

Silvia Vescuso

Compralo su il Giardino dei Libri

96 Lezioni di Felicità Marie Kondo 96 Lezioni di Felicità 

Tutti i segreti del Metodo Konmari

Marie Kondo

Compralo su il Giardino dei Libri

Ben Essere e Felicità Ben Essere e Felicità 

Felicità, piacere e benessere possono essere raggiunti grazie a tecniche semplici ed efficaci. Le guide di Riza

Piero Parietti

Compralo su il Giardino dei Libri

I Sette Pilastri della Felicità Notker Wolf I Sette Pilastri della Felicità 

Notker Wolf

Compralo su il Giardino dei Libri

I Tre Pilastri del Benessere I Tre Pilastri del Benessere 

Alessandra Moro Buronzo

Compralo su il Giardino dei Libri

La Felicità è Dentro di Te Raffaele Morelli La Felicità è Dentro di Te 

Raffaele Morelli

Compralo su il Giardino dei Libri


Puoi lasciarmi un commento, o un rimando dal tuo sito.

2 Responses a “Ingredienti per una vita sana e felice…”

  1. gaobi scrive:

    Questo semplice e interessante articolo lo dedico ad un grande Maestro Riflessologo che da sempre spassionatamente insegna ad osservare ed imparare dai bimbi, giocare al divertente gioco che è la vita e continuare a farlo nei trattamenti di Riflessologia Plantare.
    Grazie Fabrizio.
    Gaobi.

  2. Il bambino quando gioca rielabora la sua quotidianità.Tutto ciò che assimila nella vita reale guardando gli adulti nel loro mondo,lo riproduce col gioco,cercando di trovare soluzioni adeguate laddove per lui è necessario per proseguire il gioco(che per lui non è un gioco).
    Secondo Winnicott,pediatra e psicoanalista:”Gioco è esperienza vissuta in una continuità di spazio-tempo, una modalità fondamentale del
    vivere, intermedia tra le cose percepite e quelle concepite.
    Giocare è una modalità di agire, una maniera di trattare la realtà in forma soggettiva.Il giocare creativo comporta l’uso dei simboli, e tutto ciò alla fine porta alla vita culturale.
    Creatività è intesa come modalità di guardare il mondo esterno, come una maniera di fare le cose e la capacità di godere di attività corporee (respirare ecc.) La creatività qui intesa è universale, appartiene al fatto di essere vivi. Non è solo percepire ma mettersi in rapporto con il nostro percepire. Questo è un percepire che ha in sé un elemento: “Io
    sono”.
    Hai toccato un bellissimo argomento per me,il gioco dei bambini dice tanto sul loro mondo,su ciò che sono e che forse diventeranno.Attraverso il gioco possiamo capire se ci sono problemi,se hanno subito traumi,se sono tristi,stanchi..I bambini son quelli che reagiscono meglio alle terapie naturali,perchè non risentono dell’eventuale effetto placebo.Ecco perchè la riflessologia e i fiori di Bach sono un valido aiuto alternativo in caso di traumi e lievi sintomatologie.

Lascia un commento